Un antico palazzo di Milano riscaldato a pellet

Chi ha detto che moderno e antico non possano andare d’accordo?

Notizia delle ultime settimane è che un antico palazzo del centro di Milano è stato rivoluzionato sostituendo la vecchia caldaia a gasolio con un impianto a pellet. Ed i vantaggi sono stati tantissimi.

L’articolo è apparso su AGRIFORENERGY, rivista tecnica di AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali), ed è rimbalzato ovunque, parlando di risparmio economico e in emissioni, di sostenibilità, di ambiente… e di persone.

Il connubio perfetto

Incredibile ma vero, a pochi metri da Via Montenapoleone, in Via Borgonuovo, è possibile ritrovarsi dinanzi ad un intero edificio riscaldato a pellet. Qui, infatti, due generatori ad hoc hanno sostituito la vecchia caldaia a gasolio, in un nuovo impianto composto da un circuito primario ed uno secondario, diviso in tre zone a servizio dell’edificio.

Tutto è stato fatto nel rispetto delle normative e della legge, realizzando addirittura un disimpegno ad uso esclusivo con i requisiti necessari per la prevenzione degli incendi, ed è stato studiato per ottenere il migliore risultato in termini di emissioni, sfruttando caldaie classificate come 5 stelle.

La scelta di optare, invece, per due generatori è stata funzionale al fatto di poter disporre di una potenza ridotta nei periodi dell’anno che richiedono meno erogazione di energia, evitando sprechi e ottimizzando le risorse; tutto, per la verità, è stato messo in opera proprio nell’ottica di personalizzare al meglio l’impianto e la fruizione, per ridurre consumi ed emissioni ed ottenere, quindi, il miglior rendimento possibile.

Tutto questo, più una materia prima biomassa già molto vantaggiosa in quanto ad impatto ambientale, ha reso possibile una riduzione di particolato addirittura di 40 volte.

Risparmio economico: i dati

Le stime sul fronte economico sono anch’esse confortanti.

Il costo medio sostenuto negli ultimi tre anni con il vecchio impianto a gasolio era stato di 34.757 euro, inclusi combustibile, conduzione e manutenzione; con le nuove caldaie a pellet si stima che, invece, l’intera gestione sia affrontabile con circa 18.700 euro (IVA inclusa): decisamente un ottimo risparmio!

Lascia un commento