Bonus stufa a pellet 2019: come funziona e i requisiti

Installare in casa un qualunque dispositivo che ne renda la gestione e l’impiego di energie più sostenibile in ottica emissioni inquinanti vale, per lo Stato, un vero e proprio incentivo economico: aumentare la classe energetica di un immobile, infatti, non solo ne comporta una valutazione maggiore sul mercato e importanti risparmi in bolletta, ma anche degli ecobonus che consentono di affrontare l’investimento iniziale (relativo ad acquisti o ristrutturazioni eco) con più tranquillità.

Ne abbiamo parlato tante volte, ma come regolarsi per questo autunno 2019 ormai in itinere?

Che sgravi fiscali può ottenere chi, oggi stesso, decida di acquistare una stufa a pellet per riscaldarsi durante l’inverno?
Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cosa prevede il Decreto Crescita

La questione sconti e sgravi può essere consultata direttamente nelle direttive del Decreto Crescita di quest’anno: si scopre immediatamente, così, che dal 1° Luglio 2019, per usufruire delle detrazioni relative all’acquisto e all’installazione di una stufa a pellet, si può approfittare della dichiarazione dei redditi per ottenere:

  • uno sconto IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) del 50 o 65% relativo a una ristrutturazione eco (che garantisce il bonus) o direttamente all’ecobonus per il risparmio energetico;
  • uno sconto diretto pagando l’elettrodomestico tramite bonifico parlante in modo da poter comunicare l’acquisto in maniera trasparente all’Agenzia delle Entrate.

Ma c’è di più.

Novità 2020

Molti si staranno chiedendo cosa succederà allo scoccare del nuovo anno, quando le normative del 2019 potrebbero non essere più valide.

In realtà, in questo specifico caso, ci sono solo buone notizie: con la Legge di Bilancio 2020 è stato, infatti, prorogato il bonus casa, cioè proprio quella direttiva che contiene tutte le disposizioni in materia di ristrutturazioni eco, bonus verde, sismabonus, ecobonus etc.

In pratica, tutto il pacchetto sconti resterà valido ancora per un anno, fino al 31 Dicembre 2020, data alla quale ci aggiorneremo, poi, per scoprire le eventuali altre novità.

Insomma, niente preoccupazioni o dubbi di sorta: qualora non abbiate approfittato dei prezzi convenienti dell’estate per effettuare il vostro acquisto, potrete sempre farlo all’ultimo minuto, potendo ancora usufruire – e a lungo – di importanti incentivi che vi aiuteranno a non far gravare troppo questa spesa sull‘economia domestica, lasciandovi gustare direttamente tutti i vantaggi che comporta l’introduzione di un dispositivo del genere nel vostro quotidiano!

 

Lascia un commento